Translate

venerdì 20 ottobre 2017

Messaggio del 20 ottobre 2017 al veggente Ivan - MEDJUGORJE

Carissimi,ecco quanto Ivan ci ha riferito sull’apparizione da lui avuta stasera, venerdì 20 ottobre 2017, alle ore 21:00 presso la croce blu: «Anche stasera, come dopo ogni incontro con la Madonna, vorrei avvicinarvi e descrivervi un po’ l’incontro di stasera. Anche oggi la Madonna è venuta a noi molto gioiosa e felice, e ci ha salutato tutti col suo materno saluto: “Sia lodato Gesù, cari figli miei!”. Poi ha pregato per un periodo di tempo qui su tutti noi con le mani distese, ha pregato in particolare su voi malati presenti e su voi sacerdoti presenti. Poi ha detto:

“Cari figli, anche oggi desidero nuovamente invitarvi a vivere i messaggi che vi do. In modo particolare, in questo tempo vi invito a pregare per i progetti che desidero realizzare. Cari figli, siate perseveranti nella preghiera! Aprite i vostri cuori, apritevi allo Spirito Santo, affinché Egli vi guidi. Questo tempo è un tempo di grazia, perciò pregate di più! Grazie, cari figli, per aver anche oggi risposto alla mia chiamata”. 

Poi la Madonna ci ha benedetto tutti con la sua benedizione materna ed ha benedetto tutto quello che avete portato perché fosse benedetto. Ho raccomandato tutti voi, le vostre necessità, le vostre intenzioni e le vostre famiglie. Poi la Madonna ha continuato a pregare per un periodo di tempo qui su tutti noi, ed in questa preghiera se n’è andata nel segno della luce e della croce, col saluto: ”Andate in pace, cari figli miei!”.Ecco queste sono le cose più importanti dell’incontro di stasera».

venerdì 6 ottobre 2017

Messaggio del 6 ottobre 2017 - Medjugorje


Carissimi, ecco ciò che Ivan ha riferito circa l’apparizione da lui avuta stasera, venerdì 6 ottobre 2017, presso la croce blu alle ore 21:00

«Come ogni giorno, dopo l’incontro con la Madonna, vorrei avvicinare e descrivere anche a voi l’incontro di stasera. Anche oggi la Madonna è venuta a noi molto gioiosa e felice e ci ha salutato tutti col suo materno saluto: “Sia lodato Gesù, cari figli miei!”. Poi si è intrattenuta a pregare per un periodo di tempo su tutti noi con le mani distese. Ha pregato in particolare su voi malati presenti. Poi ha detto:“Cari figli, anche oggi desidero invitarvi alla perseveranza nella preghiera. Pregate, cari figli, e aprite i vostri cuori! Desidero ottenere da mio Figlio delle grazie, perciò aprite i vostri cuori per poterle ricevere. Grazie, cari figli, per aver risposto anche oggi alla mia chiamata”.

 Poi la Madonna ci ha benedetto tutti con la sua benedizione materna ed ha benedetto tutto quello che avete portato perché venisse benedetto. In seguito io ho raccomandato tutti voi, le vostre necessità, le vostre intenzioni e le vostre famiglie. Poi la Madonna ha continuato a pregare su tutti noi per un periodo di tempo e in questa preghiera se n’è andata, nel segno della luce e della croce, col saluto: “Andate in pace, cari figli miei!”. Ecco le cose più importanti dell’incontro di stasera».

lunedì 2 ottobre 2017

MESSAGGIO DEL 2 OTTOBRE 2017~ MEDJUGORJE

Messaggio del 2 ottobre 2017

“Cari figli, io vi parlo come Madre: con parole semplici, ma colme di tanto amore e sollecitudine per i miei figli, che per mezzo di mio Figlio sono affidati a me. 
Mio Figlio invece, che viene dall’eterno presente, lui vi parla con parole di vita e semina amore nei cuori aperti.
 Perciò vi prego, apostoli del mio amore: abbiate cuori aperti, sempre disposti alla misericordia e al perdono. 
Perdonate sempre il prossimo secondo mio Figlio, perché così la pace sarà in voi. 
Figli miei, preoccupatevi della vostra anima, perché essa è l’unica realtà che vi appartiene davvero. 
State dimenticando l’importanza della famiglia. La famiglia non dovrebbe essere luogo di sofferenza e dolore, ma luogo di comprensione e tenerezza.  
Le famiglie che cercano di vivere secondo mio Figlio, vivono nell’amore reciproco.  
Fin da quando era ancora piccolo, mio Figlio mi diceva che tutti gli uomini sono per lui dei fratelli. 
Perciò ricordate, apostoli del mio amore, che tutte le persone che incontrate sono per voi la vostra famiglia, dei fratelli secondo mio Figlio. 
Figli miei, non perdete tempo pensando al futuro e preoccupandovi. 
La vostra unica preoccupazione sia come vivere bene ogni istante secondo mio Figlio, ed ecco la pace! 
Figli miei, non dovete mai dimenticare di pregare per i vostri pastori.
 Pregate affinché possano accogliere tutti gli uomini come loro figli, in modo che, secondo mio Figlio, siano per loro dei padri spirituali. Vi ringrazio!”.

venerdì 29 settembre 2017

La veggente Vicka di Medjugorje oggi è tornata a testimoniare

Dopo un periodo  d' assenza a causa dei  problemi di salute, la veggente Vicka è tornata  a fare la sua testimonianza alle sue "scale preferite"  nella  sua vecchia casa a Bijakovićima  ( Casa Blu) per incontrare i pellegrini venuti a Medjugorje
 Già di prima mattina, alle 06:30, ci sono centinaia di pellegrini per oscoltare  la sua testimonianza!

 Vicka è tornata    nello stesso giorno di 4 anni  quando  fu portata via la statua che si illuminava nella sua  vecchia casa e oggi è anche la festa degl' Arcangeli.
Come faceva già in passato la sua testimonianza sarà 3 volte la settimana.


Foto: Petar ivanković


giovedì 28 settembre 2017

Si terrà a Medjugorje , dal 26 febbraio al 2 marzo 2018 , il 25° Incontro Internazionale per organizzatori di pellegrinaggi

Seminari del 2018 a Medjugorje

data: 22.09.2017.
Oltre ai consueti Seminari di digiuno e preghiera, a Medjugorje durante l’anno si svolgono anche diversi Seminari Internazionali: alcuni di essi vantano ormai una tradizione pluriennale, mentre altri si sono cominciati a tenere solo da qualche anno. Ve ne sono di rivolti ai sacerdoti, ai laici, alle guide dei Centri della pace, alle coppie di coniugi, ai medici ed al personale paramedico.
Il primo Seminario del 2018 sarà il Venticinquesimo Incontro Internazionale per organizzatori di pellegrinaggi, guide di Centri della pace e di gruppi caritativi e di preghiera legati a Medjugorje, che si terrà dal 26 febbraio al 2 marzo 2018.
L’ultimo Seminario del 2017 sarà, invece, il Diciottesimo Incontro Internazionale per coppie di coniugi, che si terrà a Medjugorje dall’8 all’11 novembre 2017 sul tema: “La vostra carità si arricchisca sempre più” (Fil 1,9). I Relatori di tale Seminario saranno fra Marinko Šakota e P. Mijo Nikić.

lunedì 25 settembre 2017

Messaggio del 25 sett 2017 - MEDJUGORJE






"Cari figli! Oggi vi invito ad essere generosi nella rinuncia, nel digiuno e nella preghiera per tutti coloro che sono nella prova, e sono vostri fratelli e sorelle. 
In modo particolare vi chiedo di pregare per i sacerdoti e tutti i consacrati affinché con più ardore amino Gesù, affinché lo Spirito Santo riempia i loro cuori con la gioia, affinché testimonino il Cielo e i misteri celesti.
 Molte anime sono nel peccato perché non ci sono coloro che si sacrificano e pregano per la loro conversione. 
Io sono con voi e prego per voi perché i vostri cuori siano riempiti di gioia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


----------------------------------------------------------

hGospina poruka preko Marije, 25.09.2017. :
Draga djeco! Pozivam vas da budete darežljivi u odricanju, postu i molitvi za sve one koji su u kušnji, a vaša su braća i sestre.
Na poseban način vas molim da molite za svećenike i sve posvećene da još žarče ljube Isusa, da Duh Sveti ispuni njihova srca radošću, da svjedoče Nebo i nebeske tajne. Mnoge duše su u grijehu, jer nema onih koji se žrtvuju i mole za njihovo obraćenje. Ja sam s vama i molim za vas da vaša srca budu ispunjena radošću. Hvala vam što ste se odazvali mome pozivu.

mercoledì 20 settembre 2017

La veggente Vicka ritornerà a fare la testimonianza nella sua vecchia casa nativa.


La veggente Vicka non vede l'ora, dopo due anni di "pausa" dovuto ai seri problemi di salute, ritornerà a  fare la   testimonianza nella vecchia casa nativa a Bijakovici  per tre volte a settimana. 


 La veggente Vicka   donna molto estroversa, paziente coi pellegrini e sempre sorridente. Si prodiga costantemente per diffondere i messaggi della Vergine Maria e l’intenzione a lei affidata è di pregare per i malati.
La prima apparizione della S.Vergine fu il 24/6/1981
Da allora ha apparizioni ogni giorno alle 18,40: sono momenti in cui sperimenta una pace e una gioia profonda, immensa, ha ricevuto nove segreti che sa mantenere serenamente in quanto la Vergine le ha anche donato la forza di custodirli e viverli come se non li conoscesse.
Per quanto riguarda il settimo segreto dice che è stato mitigato dalle preghiere e quindi insiste sull’importanza di tornare a pregare col cuore e non solo con la bocca.


Vicka nonostante la sofferenza sia fisica che morale, non ha mai perso il sorriso e la gioia.

  Ha vissuto con dolori fortissimi alla testa che spesso la facevano cadere in uno stato comatoso per parecchie ore. Queste sofferenze le ha sempre offerte alla Madonna con completa accettazione silenziosa, fino all’avvenuta guarigione, inaspettata e miracolosa.
In seguito, durante un colloquio la Vergine le disse che avrebbe potuto scegliere tra la salute o iniziare nuovamente la sofferenza per un Suo Progetto, avvertendola però che le apparizioni sarebbero cessate se avesse scelto la salute.  Con coraggio rinnovò l’offerta della malattia.


Riferendosi agli ammalati Vicka dice che la malattia è un grande dono che Dio dà. Lui non dà mai quello che non si può sopportare e quindi occorre aver pazienza e nello stesso tempo accettare la sofferenza. Chiede anche alla S.Vergine che a tutti dia la forza, il coraggio e la gioia di poter soffrire con amore e offrire tutto a Dio perché Lui conosce il grande valore della sofferenza. Lei dice di parlare al Signore così: ” Signore ti ringrazio per questo grande dono della sofferenza e se hai ancora qualcosa da darmi, ecco io sono pronto, solo ti chiedo in questo momento la forza e il coraggio di andare avanti“.
La sofferenza è uno dei doni più preziosi di Dio e va accolta con gioia.
Racconta spesso di quando la Madonna scese dal cielo ed apparve a lei e a Jacov e prendendoli per mano li condusse a vedere il Paradiso, il Purgatorio e l’Inferno.
Dice che Jacov impaurito disse: “Cara Madonna, porta Vicka con te, loro sono in tanti fratelli e sorelle, io sono solo” perché pensava non sarebbe più tornato.

Arrivati in Paradiso videro uno spazio infinito, una luce introvabile sulla terra, tanta gente intenta a pregare, con una gioia indescrivibile. Nel Purgatorio anch’esso immenso, buio, si sentivano le anime che spasimavano e si dibattevano, ma non si vedeva nessuno. Per loro occorre pregare molto affinchè vengano liberate. La visione dell’Inferno infine fu terribile, si vedeva un fuoco al centro. Entravano le persone tra le fiamme e poi uscivano trasformate in animali orribili e si sentivano molte bestemmie. Vicka dice che chi va all’Inferno è per scelta personale, perché nel modo più assoluto rinnega Dio.


Fino a poco tempo fa tutte queste cose le raccontava   da Suor Cornelia a Vionica di Medjugorje. 
ma  riprenderà a farlo  nella sua vecchia casa azzurra a Bijacovici, come hai vecchi tempi.
 
Dice che la Madonna le ha raccontato tutta la sua vita, dalla nascita all’Assunzione in cielo, ha scritto tutto su tre quaderni, per il momento non può rivelare nulla ma quando la Madonna le darà il permesso, verranno pubblicati.
Un venerdì santo le è apparsa insieme a Gesù coperto di ferite e con la corona di spine sul capo dicendo: ” Sono venuta con Gesù adulto, affinché vediate quanto Egli ha sofferto per tutti noi“, mentre l’apparizione di Natale è sempre con Gesù Bambino in braccio ed è molto suggestiva.
Vicka ripete che la Madonna ci chiede continuamente di vivere i suoi messaggi, trasmettendoli agli altri con l’esempio, aprendo il cuore affinché si possa percepire quanto è grande l’amore di Dio e di Maria per noi.
Il S.Rosario recitato nelle famiglie coi figli è la preghiera più gradita alla Madonna, è l’arma più potente contro Satana.
Se nutriamo il nostro cuore attraverso la preghiera, esso cresce come un fiore. Spesso lei nelle sue testimonianze lo paragona ad una rosa che senza acqua non può crescere e vivere.

Occorre pregare per i giovani, molti si trovano in situazioni pericolose e difficili e vanno aiutati con la preghiera e tanto amore. La Madonna è preoccupata, dice Vicka, e chiede di pregare più intensamente, perché le preghiere sono necessarie affinché si possano attuare i piani di Dio.
Per quanto riguarda il digiuno del mercoledì e venerdì, fa presente che i malati non devono digiunare a pane e acqua bensì possono privarsi di qualcosa a cui tengono, in quanto il loro digiuno è già la sofferenza che devono offrire con amore. Chi sta bene invece è invitato a digiunare a pane e acqua, anche con qualche difficoltà all’inizio.

Invita tutti i pellegrini al ritorno a casa da Medjugorje, a pregare per gli altri, a dare il buon esempio vivendo i messaggi e testimoniandoli con la propria vita, mettendo la S.Messa al primo posto perchè li c’è Gesù vivo che entra nel nostro cuore, confessandoci almeno una volta al mese per cambiare e diventare persone nuove, non litigando ma perdonando, non facendo critiche sui sacerdoti della propria parrocchia, ma preoccupandoci soprattutto della bellezza del nostro cuore e dell’anima.

Fonte:http://www.brotnjo.info/2017/09/19/nakon-dvije-godine-pauze-vicka-nastavlja-susrete-s-hodocasnicima/