Translate

domenica 1 dicembre 2013

LA CORONA DELL’AVVENTO




La corona di Avvento è un inno alla natura che riprende la vita,
quando tutto,
sembrerebbe finire,
un inno alla luce che vince le tenebre,
un inno a Cristo,
vera luce,
che viene a vincere le tenebre del male e della morte

E’ una tradizione natalizia tipica soprattutto dei Paesi di cultura anglosassone
ed è un cerchio formato da rami di piante sempreverdi
(tipicamente conifere) a
all'interno del quale sono inserite quattro candele
che rappresentano le quattro domeniche d’avvento.

Ognuna di esse ha una denominazione ed un significato peculiari.
La prima candela è detta
"del profeta",
poiché ricorda le profezie sulla venuta del Messia.
Michea

Il profeta Michea aveva predetto che Gesù sarebbe nato a Betlemme
La seconda candela è detta
"di Betlemme",
per ricordare la città in cui è nato il Messia.
presero alloggio in una stalla…perché non c’era posto per loro negli alberghi

La terza candela è detta
"dei pastori",
i primi che videro ed adorarono il Messia.
i pastori, uomini d'Israele, anche se tra i più disprezzati; furono loro i primi a portare un po' di calore in quella fredda stalla di Betlemme.

Poiché nella terza domenica d'Avvento la Liturgia permette al sacerdote di utilizzare i paramenti rosa al posto di quelli viola tale candela può avere un colore diverso dalle altre tre.


La quarta candela è detta "degli Angeli", i primi ad annunciare al mondo la nascita del Messia.

La prima domenica d'avvento si accende una candela,
la seconda domenica la seconda candela e così via,
in modo che a Natale sono accese tutte e quattro le candele.
Se si accende la corona durante la settimana,
si accende solo il numero di candele che sono state già accese la domenica precedente.

Nessun commento:

Posta un commento