Translate

domenica 12 gennaio 2014

Giulia, sette mesi, è uno dei 32 bimbi battezzati , i genitori non sono sposati in Chiesa

Giulia, poco più di sette mesi, è una  dei 32 bimbi che questa mattina è stata  battezzata da Papa Francesco in San Pietro. I suoi genitori non sono sposati in Chiesa ma solo civilmente, questo però non ha impedito loro di veder esaudito questo desiderio.
Una richiesta che lo scorso 25 settembre i genitori avevano rivolto direttamente al Papa al termine dell'udienza del mercoledì. “Eravamo sul sacrato - racconta con semplicità Ivan Scardia, il padre della bimba - quando è passato gli abbiamo chiesto se poteva battezzare la nostra seconda figlia. Ci disse di rivolgersi ai suoi collaboratori che poi ci hanno contattato”. C'è stato un piccolo “intoppo” quando la coppia ha spedito i documenti: “Siamo sposati solo in Comune. Ma anche questo problema è stato superato”, aggiunge il padre di Giulia poco dopo aver terminato le prove generali.
Lui e sua moglie, Nicoletta Franco, sono due militari e hanno anche un'altra figlia, Giorgia, di 5 anni: Scardia è un graduato del terzo Reggimento Savoia Cavalleria, la donna è un carabiniere in servizio a Grosseto. Entrambi sono originari di Lecce, “ma ci siamo conosciuti a Grosseto”, sottolinea Ivan.

 Durante la cerimonia ha incoraggiato il clima semplice e più spontaneo possibile nel rito del battesimo. "Oggi canta il coro, ma il coro più bello è quello dei bambini, alcuni piangeranno, se hanno fame o hanno qualcosa; se hanno fame, mamme, dategli da mangiare, tranquille". Si è rivolto così papa Francesco alle mamme e ai papà dei 32 bambini entrati oggi nella comunità cristiana. Non di rado durante i battesimi nella Sistina con i papi, le mamme hanno offerto il seno e i padri il biberon ai piccoli più affamati. Tra i 32 neonati battezzati da papa Francesco nella cappella Sistina, due piccole sono state chiamate «Francesca», mntre un bimbo «Jorge», proprio come Jorge Mario Bergoglio, oggi papa Francesco.

Nessun commento:

Posta un commento