Translate

mercoledì 8 gennaio 2014

I veggenti di Medjugorje, raccontano come avviene l'apparizione.

Quando la Vergine appare, i veggenti cadono simultaneamente in ginocchio. Di solito la Gospa si presenta sempre col volto sorridente e saluta dicendo: “Sia lodato Gesù Cristo”. I veggenti, a loro volta rispondono: “Sempre siano lodati Gesù e Maria”. Se la Vergine comincia a parlare per dire qualcosa, tutti tacciono e ascoltano attentamente quello che lei dice, quando invece la Madonna rimane in silenzio, i veggenti si affrettano ad affidarle tutte le persone che si sono raccomandate loro.

Quella che si dà più da fare a raccomandare le persone è Vicka e, siccome ognuno di loro ha qualche malato da raccomandare, devono fare una fatica per inserirsi fra le raccomandazioni di Vicka. Tutti i veggenti infatti hanno sempre delle intenzioni di preghiera da presentare alla Madonna per cui le dicono: “Vicka, lascia un po’ di spazio anche a noi”.

Dopo avere ascoltato le richieste la Gospa si raccoglie in preghiera. A volte prega in silenzio, con le braccia distese verso il cielo, altre volte lo fa ad alta voce. Recita il Padre nostro ma anche delle preghiere spontanee. La Madonna si esprime sempre in croato ma talvolta prega in una lingua assolutamente sconosciuta. Si è poi saputo che è l’aramaico, la lingua della terra natale di Maria. In qualche occasione la Madonna chiede ai veggenti di pregare con lei. Recitano il Padre nostro e il Gloria.

Quando i veggenti si accorgono che l’incontro con la Gospa sta per concludersi, le chiedono la benedizione. Lei traccia un segno di croce, come fanno i Sacerdoti, e benedice tutti i presenti e gli oggetti di devozione che ognuno ha portato con sé, quindi si allontana dicendo: “Andate in pace, cari figli miei”. Dopo la partenza della Madonna i veggenti vedono, per qualche tempo, tre grandi simboli: la croce (di Gesù), un cuore (simbolo dell’amore divino), il sole (simbolo dell’Eucaristia). Nel loro cuore rimane una beatitudine straordinaria.

Nessun commento:

Posta un commento