Translate

sabato 1 febbraio 2014

C'è chi ammette di essere pigro e perciò non prega....




Molte persone, dunque, non pregano o lo fanno solamente quando ne hanno bisogno. Alcuni dicono che non sanno pregare. Ma se si trovano insieme con altri lo fanno e ne hanno perfino piacere. C'è chi ammette di essere pigro e perciò non prega.
Bisogna dire che se uno non incomincia, se non decide di prendere la corona del Rosario in mano, non pregherà mai. La Madonna ha dato un messaggio molto preciso a riguardo: ha spiegato in più di un'occasione che pregando si impara a pregare. È quando uno decide e si sforza di pregare che si accorge del bisogno di farlo. Mentre prega, inizia ad assaporare il gusto della preghiera.
C'è un messaggio, anche questo ripetuto più volte dalla Madonna, che mi ha aiutato in certi momenti difficili della vita: «Pregate finché la preghiera non diventi gioia».
Meditando frequentemente questi messaggi della Madre e ovviamente sforzandomi di metterli in pratica, ho potuto sperimentare la gioia nella mia vita. Posso testimoniare che questo dono è alla nostra portata. È possibile restare nella gioia, anche nelle difficoltà, attraverso la preghiera. Puoi esserne certo: la preghiera ti permetterà di avere sempre la gioia nel cuore.
La preghiera è come quel tesoro di cui parla Gesù nella parabola riportata nel capitolo 13 del Vangelo di Matteo (44-46). L'uomo che trova un tesoro in un campo e va a vendere tutti i suoi averi per comprarlo è chi ha scoperto la bellezza della preghiera.
Quante volte ho sentito delle persone, che erano state lontane da Dio, non avevano ancora conosciuto Gesù, riferire così: «Ho perso tanti anni in cose inutili. Trovavo sempre qualche scusa o motivo futile per non pregare o non andare a Messa, perché mi scocciavo».
Quando hanno incontrato il Signore sono diventati felici e trascorrono ora molto tempo in chiesa. Cercano di recuperare il tempo perduto. Se non hai ancora incontrato il Signore, ti esorto a non perdere più tempo nella tua vita; incomincia a pregare e gusterai la bellezza dello stare alla presenza del Signore. Fallo oggi stesso, non rimandare a domani.
Nel tesoro della preghiera brillano alcuni gioielli spirituali: la pace, la serenità, la calma, la pazienza, il perdono, l'amore, la liberazione da ogni tipo di male, compresa la guarigione dalle malattie, la soluzione di un problema economico o familiare, l'avvicinamento a Gesù di una persona che si porta nel cuore. 

Dal libro: "Cari figli..." Meditazioni sui Messaggi di Medjugorje

Nessun commento:

Posta un commento