Translate

domenica 6 aprile 2014

Maria non si arrende, ancora desidera guidarci sulla via della pace che viene solo da Dio

Pregate tutti per la pace!
Siamo soliti chiamare pace l’assenza di guerra e per guerra intendiamo prevalentemente ogni conflitto armato fra le nazioni, ma sono definizioni approssimative, che si fermano alle conseguenze senza indagarne la causa prima, l’origine che risiede nel rapporto con Dio. Eppure ogni cristiano dovrebbe sapere che pace significa comunione con Dio in Cristo Gesù, dono dello
Spirito Santo e nostra libera accettazione. È Cristo Gesù la nostra Pace (Ef 2,14a) ed in
Lui possiamo trovarla ed in Lui dobbiamo cercarla, e senza di Lui non avremo che divisione e guerra. Solo l’accettazione piena di Gesù nella nostra anima, nella nostra vita, genererà pace in noi, in chi incontreremo, in ciò che faremo, in ciò che toccheremo.
Maria ci dice: oggi vi invito tutti a pregare per la pace e a testimoniarla nelle
vostre famiglie affinché diventi il più grande tesoro su questa terra senza pace.
È un invito pressante, urgente, indilazionabile: tutti dobbiamo pregare per la pace.
Tutti dobbiamo implorare da Dio la Pace, la Sua Pace: che essa scenda in ciascuno di
noi nella Sua pienezza fino a lasciarci vivere, abitare da Cristo Gesù, perché se Egli
 non vive in noi potremo forse parlare di Lui ma mai essere di Lui testimoni autentici.
Potremo parlare di pace ma mai essere espressione vivente, testimoni di pace
 nelle nostre famiglie e questa terra sarà ancora senza pace, mancherà ad essa
 il tesoro più grande.
Solo la vita di Gesù in noi porta alla comunione con il Padre e quindi alla pacevera
(Gv 1423-27).
Quando[Gesù] fu vicino, alla vista della città [Gerusalemme] pianse su di essa
 dicendo:
”Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, quello che porta alla pace!
 Ma ora è stato nascosto ai
tuoi occhi. Per te verranno giorni in cui i tuoi nemici ti circonderanno di trincee,
 ti assedieranno e ti stringeranno da ogni parte; distruggeranno te e i tuoi figli dentro
 dite e non lasceranno in te pietra su pietra, perché non hai riconosciuto il tempo in
cui sei stata
 visitata” (Lc 19, 41-44).
 E Maria non si arrende, ancora desidera guidarci sulla via della pace che viene solo
 da Dio.
Fonte: http://www.medjugorje.org/echo/e205it.pdf

Nessun commento:

Posta un commento