Translate

lunedì 28 luglio 2014

Intervista alla veggente Marija del 25.07.2014 sull'ultimo messaggio della Regina della Pace

25 luglio 2014 - h.21.00

*** Marija di Medjugorje a Radio Maria ***

IN STUDIO,PADRE LIVIO  E A TELEFONO CON  MARIJA
CHE LEGGE IL MESSAGGIO

"Cari figli!
Voi non siete coscienti di quali grazie vivete in questo tempo in cui l’Altissimo vi dona i segni perché vi apriate e vi convertiate. Ritornate a Dio ed alla preghiera; nei vostri cuori, famiglie e comunità regni la preghiera perché lo Spirito Santo vi guidi e vi esorti ad essere ogni giorno, aperti sempre di più alla volontà di Dio ed al Suo piano su ciascuno di voi. Io sono con voi, e con i santi e gli angeli intercedo per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

*** PARTICOLARI*** :

Marija: Oggi qui è la festa del Patrono della nostra parrocchia, S. Giacomo, e già cominciamo a sentire l’atmosfera di preparazione al grande Festival dei giovani.

P. Livio: Al festival dei giovani vengono anche ragazzi che non frequentano le parrocchie, ma sentono nel cuore una chiamata.

Marija: Si, io credo profondamente che quando vengono qua e vedono che ci sono tanti giovani della loro età che pregano, che adorano, che cantano, che ballano nel nome di Gesù, che si consacrano a Lui, tutto questa diventa uno stimolo per quelli che non credono e che sono lontani… L’anno scorso hanno detto che al Festival dei giovani c’erano 45.000 persone.

P. Livio: La Madonna ha detto che non siamo coscienti di questo tempo di grazia e anche dei segni. Io penso che il segno più grande sia proprio la presenza della Madonna qui da così tanto tempo in mezzo a noi.

Marija: Io penso che anche le persone che si convertono diventano segni per gli altri. Infatti vediamo generazioni nuove: sacerdoti, seminaristi, persone che sono attive nella Chiesa, nelle parrocchie, catechisti, diaconi, famiglie, che ormai la Madonna sta guidando. Lei dice: “Se tu sei innamorato di me, non devi fermarti a me, ma devi andare avanti, devi essere lievito, devi essere le mie mani allungate”.

P. Livio: … Speriamo che la Madonna ci faccia una sorpresa e venga con gli angeli sulla collina; il giorno adatto sarebbe il 5 agosto che è il giorno del suo compleanno.

Marija: Si, è stata una esperienza incredibile quando la Madonna ha detto che il 5 agosto era il suo compleanno. Io mi ricordo quando la Madonna ha chiesto di prepararci con una novena per il 5 agosto e di avere in quei nove giorni l’apparizione sulla Collina delle apparizioni nella notte, tra le 24,30 e l’una. E quando la Madonna è apparsa la sera del 2 agosto, giorno in cui ricordiamo la Madonna degli angeli, Lei è arrivata con tantissimi angeli, così che non potevamo contarli. La gente che era salita, nostri parenti, vicini di casa e dei villaggi intorno, hanno visto tantissime stelle cadenti, che pareva toccassero il terreno dove la Madonna appariva; e da ogni stella sono nate come per riflesso altre 4 o 5 stelle. Tutti hanno cominciato a gridare spaventati pensando che arrivasse la fine del mondo. Poi noi siamo andati in canonica e abbiamo raccontato ai frati, che non sapevano della novena, ma hanno collegato quel fatto col Perdono di Assisi, questo grande dono che ha ottenuto S. Francesco per la Porziuncola, la cappella della Madonna degli Angeli.

Un mese fa è successa una cosa molto bella. Sono andata nel Seminario di Verona per un pomeriggio di preghiera. C’erano diversi sacerdoti, volontari con le famiglie e seminaristi con le loro famiglie. Avevano preparato una statua in legno della Madonna con un inginocchiatoio. Lì ho avuto l’apparizione. C’era un bambino in prima fila che ha dei problemi seri, anche di pronuncia, e pregava a scatti. La Madonna che era davanti a me, è andata giù in mezzo alla gente. Allora anch’io mi sono alzata dall’inginocchiatoio per guardare dove andava. Ero scioccata. Non sapevo cosa fare. La Madonna è andata da questo bambino, l’ha accarezzato e l’ha benedetto. E il bambino si è messo a gridare: “Ave Maria! Vieni in casa mia! Vieni nel mio cuore! Ave Maria, piena di grazia!” Io l’ho sentito molto bene; gli altri no. Non so se ha visto o no la Madonna. Ha pianto e così anche tanti altri… No, non è guarito. Nei giorni scorsi questo bambino è stato portato qui a Medjugorje in pellegrinaggio. Lo chiamano l’angioletto della Madonna.
<<< >>>
Marija ha quindi pregato il “Magnificat” e il Gloria.
... e Padre Livio ha concluso con la benedizione.

Nessun commento:

Posta un commento