Translate

domenica 21 settembre 2014

Nessuno prenda a pretesto la religione per le proprie azioni contrarie alla dignità dell'uomo

MONDO

È il quarto viaggio internazionale, il primo in Europa al di fuori dell'Italia

Papa Francesco in Albania:

- See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Papa-Francesco-in-Albania-Nessuno-si-faccia-scudo-di-Dio-mentre-compie-atti-violenti-e1fceabe-f026-4199-b21c-ff2e427ee29f.html#sthash.6awNyyZK.dpuf

MONDO

È il quarto viaggio internazionale, il primo in Europa al di fuori dell'Italia

Papa Francesco in Albania:

- See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Papa-Francesco-in-Albania-Nessuno-si-faccia-scudo-di-Dio-mentre-compie-atti-violenti-e1fceabe-f026-4199-b21c-ff2e427ee29f.html#sthash.6awNyyZK.dpuf
Un appello ai giovani è arrivato dal Papa nel corso dell'Angelus: "Sappiate dire no all'idolatria del denaro, no alla falsa libertà individualista, no alle dipendenze e alla violenza". Francesco invita i giovani, in particolare a quelli albanesi presenti all'Angelus di oggi, a "dire sì invece alla cultura dell'incontro e della solidarietà".
"Sono molto lieto di essere qui con voi, nella nobile terra di Albania, terra di eroi, che hanno sacrificato la vita per l'indipendenza del Paese, e terra di martiri che hanno testimoniato la loro fede nei tempi difficili della persecuzione". Così Papa Francesco ha salutato le autorità del Paese.
"Nessuno pensi di poter farsi scudo di Dio mentre progetta e compie atti di violenza e di sopraffazione", ha detto Francesco nell'incontro con le autorità albanesi additando il Paese come esempio di pacifica convivenza, mentre "in questo nostro tempo "da gruppi estremisti viene travisato l'autentico senso religioso".
"Mi rallegro in modo particolare per una felice caratteristica dell'Albania, che va preservata con ogni cura e attenzione: mi riferisco - ha detto Papa Francesco nel discorso alle autorità albanesi - alla pacifica convivenza e alla collaborazione tra appartenenti a diverse religioni. Il clima di rispetto e fiducia reciproca tra cattolici, ortodossi e musulmani è un bene prezioso per il Paese e acquista un rilievo speciale in questo nostro tempo nel quale, da parte di gruppi estremisti, viene travisato l'autentico senso religioso e vengono distorte e strumentalizzate le differenze tra le diverse confessioni, facendone un pericoloso fattore di scontro e di violenza, anziché occasione di dialogo aperto e rispettoso e di riflessione comune su ciò che significa credere in Dio e seguire la sua legge". Il Papa ha allora sottolineato: "Nessuno pensi di poter farsi scudo di Dio mentre progetta e compie atti di violenza e di sopraffazione! Nessuno prenda a pretesto la religione per le proprie azioni contrarie alla dignità dell'uomo e ai suoi diritti fondamentali, in primo luogo quello alla vita ed alla libertà religiosa di tutti!".
L'esempio dell'Albania dimostra che "la pacifica e fruttuosa convivenza tra persone e comunità appartenenti a religioni diverse è non solo auspicabile, ma concretamente possibile e praticabile", ha detto il Papa sottolineando che è "un bene inestimabile per la pace e per lo sviluppo armonioso di un popolo".
"Alla globalizzazione dei mercati è necessario che corrisponda una globalizzazione della solidarietà": così Papa Francesco nel saluto alle autorità albanesi. "Occorre fare ogni sforzo - ha detto il Papa - perché la crescita e lo sviluppo siano a disposizione di tutti e non solo di una parte della popolazione".
Papa Francesco è arrivato a Tirana per il suo quarto viaggio internazionale. La visita in Albania è la prima in un Paese europeo al di fuori dall'Italia. Dopo l'accoglienza in aeroporto da parte del primo ministro albanese Edi Rama, prima tappa sarà l'incontro con le autorità del Paese al Palazzo Presidenziale.
La pacifica convivenza tra le religioni in Albania è "un bel segno per il mondo". Lo ha detto Papa Francesco nel saluto ai giornalisti mentre era in volo da Roma a Tirana. "L'Albania è un Paese che ha sofferto tanto", ha sottolineato il Papa, ma che poi "riuscita a trovare una pace con le differenze religiose. E questo è un bel segno per il mondo, il dialogo, la pace e l'equilibrio a favore della governance".
Centinaia e centinaia di persone sono in fila lungo i viali di Tirana in attesa del passaggio di Papa Francesco. La maggior parte delle vie sono decorate con bandiere vaticane e albanesi. Nel viale principale sono affisse anche le fotografie dei 40 martiri albanesi morti per la fede. Un clima festoso attende il Pontefice in un paese che è a maggioranza musulmano. I cattolici sono il 15% della popolazione.
MONDO

È il quarto viaggio internazionale, il primo in Europa al di fuori dell'Italia

Papa Francesco in Albania:

- See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Papa-Francesco-in-Albania-Nessuno-si-faccia-scudo-di-Dio-mentre-compie-atti-violenti-e1fceabe-f026-4199-b21c-ff2e427ee29f.html#sthash.6awNyyZK.dpuf

Nessun commento:

Posta un commento