Translate

sabato 17 gennaio 2015

La paura l'hanno solo quelli che non hanno il Signore al primo posto nel cuore.

Padre Livio intervista la veggente di Medjugorje Mirjana

PADRE LIVIO: Hai ragione, è una domanda alla quale è giusto opporre il più assoluto silenzio. Ritorno ancora un momento su un interrogativo che mi sono posto e che mi riguarda anche personalmente. Tu dici che noi a 'Radio Maria potremo comunque rendere noto ciò che Padre Petar dirà pubblicamente, quando sarà giunto il momento?
MIRJANA: Sì, certamente. Anche secondo me Radio Maria ce l'ha data il Signore perché vuole avere una radio così. Allora dobbiamo usare tutto quello che il Signore ci ha dato per far conoscere la volontà del Signore, per dirlo alla gente, per fare conoscere ad essa delle cose. Così usiamo anche Radio Maria.
PADRE LIVIO: Sto pensando a che cosa si potrà fare. Diremo a Padre Petar di dire ai nostri microfoni quello che deve dire.
MIRJANA: Ma io penso che Padre Petar sarà guidato dal Signore e lui capirà subito tutto quello che deve fare.
PADRE LIVIO: A tempo opportuno si prenderanno la decisioni opportune, secondo coscienza e prudenza. Piuttosto vorrei sottolineare il fatto che tu comunque in tutta questa tematica dei segreti mi sei sembrata preoccupata di non creare paura nella gente.
MIRJANA: Ma perché non c'è di che avere paura. Non capisco perché si dovrebbe avere paura. Io voglio solo dire ai tutti i miei fratelli e sorelle che la paura non serve. La paura l'hanno solo quelli che non hanno il Signore al primo posto nel cuore.
PADRE LIVIO: Sotto le sue ali siamo comunque al sicuro.
MIRJANA: Se al primo posto nel tuo cuore ci sono il Signore e la Madonna, di che cosa dovresti avere paura? Spiegami?
PADRE LIVIO: Hai perfettamente ragione. Difatti anch'io, quando ho le mie paure esistenziali, mi raccolgo nella preghiera e dopo un po' scompaiono come la nebbia al sole.
MIRJANA: Per questo, non voglio che la gente pensi che deve avere paura.
PADRE LIVIO: Molto chiaro!
MIRJANA: La paura non esiste se Dio e la Madonna sono al primo posto nel tuo cuore.
PADRE LIVIO: Comunque tu confermi che quanto sai sui segreti accadrà necessariamente?
MIRJANA: Ecco vedi? Pian piano siamo ritornati ai segreti.
PADRE LIVIO: Mirjana, renditi conto che circolano tante voci, a volte fra loro contraddittorie. Per questo ho bisogno di informazioni precise da parte tua.
MIRJANA: Confermo.
PADRE LIVIO: Confermi?
MIRJANA: Confermo.
PADRE LIVIO: Sento talvolta dire, riguardo ai segreti, che se preghiamo, potranno essere modificati. Invece tu dici che quanto è stato stabilito accadrà.
MIRJANA: Sì.
PADRE LIVIO: Questo mi interessava. Ora completiamo il discorso su Fatima. Tu dici, e io sono d'accordo con te, che a Fatima è incominciato un intervento di Maria...
MIRJANA: No. Io ho detto che questo è quanto io penso.
PADRE LIVIO: Sì è la tua interpretazione, alla quale anche un messaggio della Madonna fa riferimento, secondo cui vi è un legame fra Fatima e Medjugorje e un piano di Maria per la salvezza del mondo.
MIRJANA: Sì.
PADRE LIVIO: Però vedo nel medesimo tempo che la Madonna è preoccupata perché la nostra generazione si illude di costruire un mondo senza Dio.
MIRJANA: Penso che con questo avvertimento la Madonna ci voglia mettere in guardia, come se volesse dirci: "Dove state andando? Aspettate, fermatevi! Che cosa volete dalla vostra vita? Volete una vita vera o volete quella vita falsa che si crea con il materialismo e con tutte le cose terrene? Costruire un mondo completamente senza il Signore penso sia impossibile.
PADRE LIVIO: Il tuo giudizio sulla situazione del mondo volge al pessimismo o è pieno di speranza?
MIRJANA: Ah, è pieno di speranza.

PADRE LIVIO: La prenderemo la via giusta?
MIRJANA: La Madonna è con noi. Lei è come un vigile che sta al bivio e che ci indirizza tutti sulla via giusta.
PADRE LIVIO: Non bisogna dimenticare che la Madonna è venuta qui come Regina della pace. Regina è sinonimo di vittoria. È venuta per schiacciare la testa al serpente e per vincere le forze del male.
MIRJANA: Il messaggio più importante, come abbiamo detto, è quello della pace, perché la Madonna è venuta a portarci suo Figlio Gesù, che è la vera pace dentro di noi e lei ci riuscirà, perché o fa con tanto amore e allora non può perdere.
PADRE LIVIO: Mi pare che non si potrebbe concludere con una prospettiva più incoraggiante la nostra conversazione. Ora ti pregherei di dare un messaggio agli ascoltatori di Radio Maria, ai malati, alle persone sole, ai sacerdoti, ai giovani...
MIRJANA: Lo dirò per tutti insieme perché siamo tutti fratelli e sorelle e tutti figli della Madonna. Io voglio dire che parlare di Medjugorje a una radio, oppure leggere libri e giornali, è molto diverso che venire a Medjugorje e vivere Medjugorje. Io voglio invitare i nostri fratelli e sorelle che vengono qui ad aprire il cuore e a lasciare che la Madonna faccia di loro degli apostoli. Nel messaggio del due settembre dello scorso anno la Madonna ha detto a me e ai pellegrini che erano con me: "Cari figli, io vi ho invitato, aprite il vostro cuore affinché io possa fare di voi dei miei apostoli". Allora io voglio invitare tutti ad aprire il cuore, e a lasciarvi entrare la Madonna, perché possa farci suoi apostoli, in modo tale che possa mostrare la strada giusta anche ai nostri fratelli e sorelle che non conoscono l'amore del Signore e così portarli alla salvezza. Ecco, questo è quello che voglio dire a tutti gli ascoltatori. Vi ricorderò tutti nelle mie preghiere e anche voi pregate per noi veggenti, perché anche noi abbiamo bisogno di tante preghiere perché possiamo fare tutto quello che la Madonna vuole da noi.
Fonte: http://medjugorje.altervista.org/doc/mirjana//06-int1-4.php

1 commento:

  1. Belle parole di speranza e pace. Apriamo i nostri cuori al Signore attraverso la preghiera e Lui ci darà la vera pace la Sua pace che cancella le paure.

    RispondiElimina