Translate

mercoledì 14 gennaio 2015

Quando vai dalla Madonna non devi chiedere, è lei che legge nel tuo cuore.

Ho scelto questo nome perché sono rimasta incinta poco tempo dopo aver compiuto un toccante viaggio a Medjugorje, dove ho pregato la Vergine Maria nei luoghi delle sue apparizioni. 

 Eravamo già stati un anno e mezzo fa a Medjugorje, a Natale. Quando vai dalla Madonna non devi chiedere, è lei che legge nel tuo cuore. Noi l’abbiamo chiamata Maria per questo. Secondo me la Madonna è intervenuta. Anche se la medicina ha fatto il suo secondo me la mano del dottore è stata guidata. L’abbiamo portata alla Croce blu, dove è apparsa la prima volta”. 


la piccola Maria, figlia di Enzo Paolo Turci e di Carmen Russo.

La bimba, nata il 14 Febbraio grazie ad un parto cesareo, pesava 2kg e 950 grammi, non c’è che dire, un bel regalo di San Valentino.In rete si è assistito ad auguri entusiasti e al disappunto delle persone.
Se da una parte infatti il popolo italiano non poteva che essere felice per l’arrivo nel mondo di Maria, sul web specialmente, si leggono commenti ben poco lusinghieri sul fatto che questa bambina avrà dei genitori già nonni.
La show girl,  nel 2009, nella sua biografia, scriveva che erano molti anni che lei e il marito cercavano un figlio, che a un certo punto aveva scoperto di avere le tube chiuse ed era quindi passata alla fecondazione assistita.
Queste dichiarazioni uscirono su diversi giornali (per esempio qui) e la notizia della sua gravidanza fece dunque notizia proprio per la sua età.
carmen
.
“Questo figlio è un dono di Dio- dichiarò all’annuncio della sua gravidanza- Era da un anno che io ed Enzo Paolo facevamo tentativi, ma era andata sempre male, poi a luglio la bella sorpresa.
Nutrivo il desiderio di diventare mamma da sempre, ma il bambino non voleva arrivare in modo naturale, così sono ricorsa alla fecondazione assistita.
So che alcuni pensano che alla mia età non avrei dovuto,- continua Carmen- , ma ho voluto questo bimbo con tutta me stessa. In cuor mio farò il massimo per vivere il più a lungo possibile, finchè avrò aria nei polmoni.

Chi vuole uccidere la mia felicità si faccia avanti”.

.

Insomma parliamo di una persona che si è già esposta moltissimo su questo argomento, una persona onesta, soprattutto con se stessa, dimostrando il coraggio di esternare le sue idee anche esponendosi alle critiche e al gossip, forse lo ha fatto fin troppo, ma almeno non si è trincerata dietro le solite panzane delle “curette” o del “basta rilassarsi”.

Criticabile o condivisibile, non sono stati i soli in Italia, al momento forse sono i più noti essendo loro una coppia celebre ed è da ammirare il fatto che ne parlino tranquillamente.

A loro và il mio augurio di essere dei genitori felici e, per una volta, spero che la loro storia rimanga sotto i riflettori come speranza per centinaia di altre coppie.

Chissà che, a furia di parlarne prima o poi arriveremo a vivere l’infertilità come una normale patologia.

Fonte:http://www.alkymy.it/featured/carmen-russo-mamma-benvenuta-piccola-maria/

Nessun commento:

Posta un commento