Translate

giovedì 19 marzo 2015

S. GIUSEPPE - L'UOMO DEL SILENZIO

             
Giuseppe di Nazareth, l’obbediente a Dio, che orientò tutta la sua vita sulla flebile traccia di alcuni sogni, era della stirpe di Davide ed, a causa del censimento indetto nell’anno di Quirinio, dovette recarsi al luogo d’origine del suo casato, Betlemme,per farsi registrare.Come ben sappiamo, a Betlemme nacque Gesù di cui S. Giuseppe fu il tutore, padre putativo,amorevole e giusto.  Normalmente non si ha,anche tra i Cristiani, un’idea ed un concetto abbastanza preciso su S.Giuseppe. I vangeli apocrifi sono pieni di notizie stravaganti o addirittura grottesche. Il primo a prenderne le distanze, e sottolineare invece la grandezza di S.Giuseppe, fu S.Girolamo, seguito a ruota da S.Agostino,S.Francesco e tanti altri. Fu però S.Tommaso d’Aquino a mettere un punto fermo al culto per qst Santo finchè ilpapa Pio IX dichiarò la superiorità di S.Giuseppe su tutti gli altri Santi, e la potenza di intercessione inferiore soltanto alla Madonna.
Leone XIII lo fece patrono delle famiglie:”In Giuseppe hanno i padri di famiglia il più subblime modello di vigilanza e provvidenza.” 
Nel XV secolo veniva invocato contro il flagello della peste e dell’usura. Giuseppe, ultimo dei patriarchi, è anche patrono di coloro che devono lasciare tutto ed Emigrare altrove.
In Scozia è invocato per chiedere il bel tempo o la pioggia, Inoltre è protettore delle fanciulle da marito che usano rivolgersi a Lui per trovare un buon partito tramite la Sua intercessione, ed è altresì invocato da chi cerca casa. Quasi in tutte le località si confezionano particolari dolci che portano il Suo nome. Infine in Sicilia si usa sciogliere un voto con “il banchetto di S.Giuseppe” imbandendo una tavolata per i poveri
Uomo che non solo cerca, ma fa la volontà di Dio, uomo che ama il silenzio e agisce nel silenzio, che vive un’interiorità unita a Dio,per la sua giustizia meritò di stringere tra le braccia, allevare e guidare il Messia promesso, che tanti profeti e Re avevano desiderato di vedere, tuttavia Non vide mai i miracoli di suo figlio, anche se c’è da supporre che gli sia spirato serenamente tra le braccia,(Quale morte migliore?) e per qst motivo che S. Giuseppe è venerato da sempre come patrono della buona morte.
  
San Giuseppe eletto da Dio

San Giuseppe, eletto da Dio per essere lo sposo purissimo di Maria e il padre putativo di Gesù, intercedi per noi che ci rivolgiamo a te.
Tu che fosti il fedele custode della Sacra Famiglia, benedici e proteggi la nostra famiglia e tutte le famiglie cristiane.
Tu che hai sperimentato nella vita la prova, la fatica e la stanchezza, aiuta tutti i lavoratori e tutti i sofferenti.
Tu che avesti la grazia di morire tra le braccia di Gesù e di Maria, assisti e conforta tutti i moribondi.
Tu che sei il patrono della santa Chiesa, intercedi per il papa, i vescovi e tutti i fedeli sparsi nel mondo, specialmente per coloro che sono oppressi e soffrono persecuzioni per il nome di Cristo.

Fonte:http://coli.blog.com/?p=258

Nessun commento:

Posta un commento