Parolin3 Medjugorje: Il dossier su Medjugorje sarà nell’ufficio del Papa nel gennaio 2015.
Il 19 ottobre 2014 monsignor Parolin, braccio destro del Papa aveva incontrato a Roma il Presidente del Consiglio dei Ministri della Bosnia, Vjekoslav Bevanda, lui aveva poi confermato in un’intervista che aveva invitato Pietro Parolin in Bosnia, apparentemente per una visita preparatoria alla visita del Papa nel 2015. D’altra parte, si apprende che ci dovrebbe essere a Roma anche la riunione della Conferenza episcopale della Bosnia-Erzegovina nel febbraio o marzo 2015.
AFP3768804_ArticoloLunedì, 15 Dicembre 2014, Papa Francesco poi ha ricevuto in udienza alle 10:30 Dragan Covic, croato e membro della Presidenza della Bosnia ed Erzegovina. La Radio Vaticana ha poi confermato che Dragan Covic ha invitato Papa Francesco a nome di tutta la presidenza – compresi i membri serbo ortodossi e musulmani – a visitare la Bosnia-Erzegovina. Dopo l’incontro, il signor Covic ha detto al quotidiano di Sarajevo ‘Dvevni Avaz’ che aveva invitato Papa Francesco a visitare la Bosnia-Erzegovina nel 2015: “Gli ho chiesto di fare visita in Bosnia ed inserirla nei suoi viaggi ufficiali del prossimo anno. E sono convinto che sarà così. Dragan Covic ha anche previsto un incontro con monsignor Pietro Parolin, il segretario di Stato della Santa Sede. Tuttavia, prima di andare in Bosnia, è chiaro che il Papa deve decidere sul dossier Medjugorje.
Già dal 18 gennaio 2014, la commissione Ruini riunita per studiare la questione, ha concluso la sua relazione e l’ha inviata alla Congregazione per la Dottrina della Fede; e secondo le ultime indiscrezioni provenienti da giornali italiani e croati, la Congregazione per la Dottrina della Fede ha ora finito il suo compito e potrà trasmettere entro gennaio il dossier su Medjugorje, che ora sarebbe nell’ufficio del Papa.

Parolin2Secondo l’articolo del giornale Medjugorje Brasil: I membri del Comitato, tra cui cardinali di Sarajevo e Zagabria, arcivescovo Vinko Puljic e Josip Bozanic, hanno valutato che il fenomeno di Medjugorje non è un inganno o frode, e che i veggenti non hanno manipolato le apparizioni. La Congregazione per la Dottrina della Fede  ha presentato le raccomandazioni per “legittimare” i pellegrinaggi attuali, che sono organizzati senza la benedizione ufficiale della Chiesa, nonché per la cura pastorale dei fedeli che testimoniano la forza vitale e ricca di frutti spirituali di questo luogo. Medjugorje Brasil qui e ha detto: il Papa avrebbe annunciato una decisione sul fenomeno di Medjugorje, alla conclusione dei lavori della Commissione vaticana su Medjugorje che è stata il 18 gennaio 2015.
Anche Vicka aveva parlato di una possibile decisione entro gennaio 2015. (tradotto da medjugorjeetlagospa.blogspot.fr)

Probabilmente il Papa parlerà dopo la riunione della Conferenza episcopale della Bosnia-Erzegovina nel febbraio o marzo 2015.
Noi preghiamo con maggiore intensità specialmente nella giornata “Varese incontra Medjugorje” e poi lasciamo fare la regia alla Madonna.
Fonte: http://medjugorjevarese.it/2015/01/29/il-dossier-medjugorje-e-sul-tavolo-del-papa/
10255300_793653257380300_5949617853585080722_n