Translate

mercoledì 23 marzo 2016

Numerosi pellegrini stanno trascorrendo la Settimana Santa a Medjugorje

 
 
data: 22.03.2016.
All’inizio della Settimana Santa, l’Ufficio informazioni di Medjugorje registra l’arrivo di pellegrini provenienti dall’Australia, dalla Germania, dall’Italia, dagli USA, dalla Corea, dall’Irlanda, dalla Lituania, dalla Spagna, dall’Ucraina e dalla Slovacchia, oltre naturalmente a quelli venuti dalla Bosnia Erzegovina e dalla Croazia. I giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje hanno conversato con alcuni di loro. Antonio Tkalec, un cantautore di musica religiosa, vive e lavora a Varaždin. Ci ha detto di essere stato per la prima volta a Medjugorje nel 2013: “Ogni volta che venivano organizzati pellegrinaggi a Medjugorje, qualcosa mi impediva di venire. Non dimenticherò mai la prima volta che sono venuto, e specialmente la pace che percepivo nelle vicinanze della chiesa: una pace incredibile. Quando vieni non sai mai cosa aspettarti e desideri venire per tutta la vita. Io non facevo altro che ringraziare la Madonna per quella pace. Nel nostro circondario vengono organizzati pellegrinaggi a Medjugorje ed essi richiedono una lunga preparazione. Io ho la benedizione di poter venire a Medjugorje due o tre volte l’anno, e di poterci venire ogni volta da solo. Questo mi è molto caro, perché posso prendermi più tempo per me e stare a Medjugorje in solitudine”.

Celebrazione della Domenica delle Palme a Medjugorje

data: 21.03.2016.
La Domenica delle Palme o della Passione del Signore ci introduce nella Settimana Santa, culmine della preparazione alla più grande Solennità cristiana: la Pasqua. Il 20 marzo la Liturgia della Domenica delle Palme ha avuto inizio, come negli anni passati, nel luogo in cui si trovano le fondamenta dell’antica chiesa parrocchiale. Dopo la proclamazione del Vangelo dell’ingresso del Signore in Gerusalemme e la Benedizione dei rami d’ulivo, ministranti, lettori, cantori, sacerdoti e popolo di Dio — ossia parrocchiani e pellegrini — si sono diretti in Processione liturgica all’Altare esterno della Chiesa Parrocchiale di San Giacomo, dove, alle ore 11:00, fra Karlo Lovrić ha presieduto la Santa Messa della Passione del Signore. Il coro parrocchiale, diretto da suor Irena Azinović, ha animato la Celebrazione Liturgica. L’omelia è stata tenuta da fra Vjekoslav Milićević. Anche quest’anno, ai parrocchiani si sono uniti numerosi pellegrini provenienti dai paesi vicini della Bosnia Erzegovina, dalla Croazia e dall’estero. Oltre alle quattro Sante Messe in lingua croata — celebrate alle ore 7:00, 8:00, 11:00 e 18:00 — nel corso della giornata ne sono state celebrate anche altre nelle lingue dei pellegrini stranieri presenti. Molti pellegrini si sono uniti anche alla preghiera del Rosario sul Podbrdo, iniziata alle ore 14:00. Oltre ai  numerosi fedeli che prendono parte al consueto programma di preghiera, si fanno ogni giorno più lunghe le file di coloro che, di fronte ai confessionali di Medjugorje, attendono pazientemente di potersi accostare al Sacramento della Riconciliazione

1 commento:

  1. Ciao,
    Hai problemi finanziari e le difficoltà nell'ottenere
    prestiti da banche locali e altre istituzioni finanziarie.
    Offro prestiti a basso tasso 2% di interesse di 1.000 € è stato 5.000.000 €, senza alcun controllo del credito per aiutarli a unirsi ai prestiti di consolidamento del debito
    offre prestiti personali, prestiti alle imprese di capitale di rischio
    prestiti, prestiti educativi, o per qualsiasi motivo.

    Contatto: balogagine@gmail.com

    Grazie a contattarmi se avete bisogno.

    RispondiElimina